Cabernet-Sauvignon

Il Cabernet-Sauvignon è senz’altro la varietà più rinomata al mondo per la produzione di vini di grande qualità e longevità. Ha grandi capacità di adattamento alle più disparate condizioni climatiche e tecniche di vinificazione, mantenendo le sue caratteristiche di riconoscibilità pur esprimendo perfettamente anche quelle del terroir di adozione.

Le origini del Cabernet-Sauvignon non sono certe: alcuni studiosi lo ritengono originario dell’Epiro ed il nome deriverebbe dal corrispondente guascone Carbonet; secondo altri il Cabernet-Sauvignon sarebbe la vitis caburnica descritta da Plinio il Veccchio nella Naturalis Historia e corrisponderebbe al vitigno (e vino) greco Kapnios.

Il nome Sauvignon deriva da una antica parola francese che significa selvaggio (sauvage). Tuttavia test genetici, hanno sorprendentemente dimostrato che il Cabernet Sauvignon è un incrocio (probabilmente avvenuto in maniera spontanea nel XVII sec.) tra il Cabernet Franc, vitigno a bacca rossa e il Sauvignon blanc, vitigno a bacca bianca.

Con quest’uva produciamo: